Address : Via del Macao 6
00185 Roma

Contratti di appalto delle aziende alberghiere

24/04/2018 - 24/04/2020

Troppo spesso la categoria che rappresento, gli albergatori, determinano la convenienza della terziarizzazione esclusivamente mossa da motivi di natura economica.

Chiariamo subito un equivoco: l'appalto dei servizi (generalmente di pulizia e/o facchinaggio) non e' più conveniente di una assunzione diretta del personale.

O meglio: se l'obiettivo dell'albergatore e' terziarizzare per risparmiare siamo totalmente fuori strada.

Il corso si articolera' in vari moduli ed il primo modulo erogato oggi ha illustrato l'aspetto normativo.

Comprendere tale aspetto e' fondamentale per tutti i soggetti coinvolti, imprenditori di societa' di outsourcing, imprenditori alberghieri e manager deputati alla gestione ed all'organizzazione del servizio.

Vediamo qui di seguito alcuni aspetti salienti del contratto di appalto

Il contratto di appalto deve aprirsi con Intestazioni e Premesse e necessariamente essere sottoscritto da chi all'interno delle due aziende ha effettivo potere di firma.

Se pensate che questa cosa sia ovvia , non avete visto da vicino quante problematiche contrattuali sono sorte poiché' venivano sottoscritti contratti da chi non aveva effettivo potere di firma.

Detto questo l'intestazione deve riportare i dati anagrafici e legali dei soggetti coinvolti e la persona fisica che firma deve avere quindi tale potere.

Le Premesse nel contratto d'appalto sono propedeutiche al chiarimento del contesto in cui si inserisce la fattispecie contrattuale, che ricordiamolo e' fra soggetti autonomi, indipendenti che si pongono in autonomia valutativa ed economica.

L'oggetto e' uno dei punti la cui stesura e' più delicata poiche' lo stesso dovra' specificare dettagliatamente l'oggetto e la quantita' del servizio che dovra' essere erogato, e' bene che il dettaglio sia ben evidenziato in allegati che dovranno essere parte integrante del contratto d'appalto.

In particolare da evidenziare: compiti del personale e reparti assegnati all'appalto, che sembra superfluo, ma spesso non lo e', dovrà essere specificato il luogo dove la prestazione verra' eseguita e sopratutto le modalita' di esecuzione

Sembra incredibile ma alcuni attori coinvolti nei contratti di appalto ignorano completamente una norma fondamentale dell'appalto stesso: il personale della societa' che riceve l'appalto non e' soggetto al coordinamento del personale della ditta che da' l'appalto.

La natura stessa del contratto prevede che la ditta appaltatrice svolga in piena autonomia, con le sole obbligazioni scaturenti dal contratto stesso, il suo lavoro ed e' bene ( essenziale ) che il contratto indichi " il referente del contratto d'appalto " deputato al coordinamento del personale preposto.

Assisto a casistiche incredibili: lettere di richiamo " a firma del direttore " verso personale alle dipendenze della ditta appaltatrice, ordini di servizio consegnati al medesimo personale e sciocchezze varie.

Queste azioni, dimostrerebbero chiaramente che il lavoro ha fattispecie di lavoro subordinato e l'autorita' giudiziaria avrebbe chiare evidenze di questa fattispecie.

E' evidente inoltre che l'appalto obbliga anche l'hotel nel rispetto della normativa del lavoro ivi compresa quella fiscale e contributiva.

Pertanto accettare contratti apparentemente convenienti con l'unico metro di giudizio il prezzo, e' solo una politica miope, visto che in caso di giudizio si sarebbe comunque corresponsabili.

Politiche molto in voga ultimamente.